banner

Festa alla Pieve de Saddi

Periodo 2 Giugno

La Chiesa celebra la memoria di San Crescenziano.
Crescenziano (o Crescentino) è un soldato romano, convertito al cristianesimo, esiliato da Roma durante la persecuzione di DIOCLEZIANO, evangelizzava l’allora Tiferno Tiberino (ora Città di Castello), uccide qui un malefico drago che ossessionava la popolazione. Il drago è il simbolo del paganesimo, potere del male.
Un bassorilievo in pietra (Fine XIII sec.) lo raffigura nell’atto dell’uccisione, unica cosa rimasta intatta e originale.
Il Prefetto di Perugia FLACCO su ordine dell’imperatore Diocleziano fa chiamare Crescenziano per imporgli di interrompere la predicazione, data la sua negativa risposta lo condanna al rogo, dal quale viene salvato per opera divina.
Ordina quindi la DECAPITAZIONE che avverrà il 1 giugno 303 d.c. lasciando il corpo senza sepoltura, ma i Cristiani di allora raccolgono le spoglie e lo seppelliscono in località Saddi.
Il 2 giugno 1613 parte del capo viene solennemente portata nella cattedrale di Città di Castello, un’altra parte rimane a Pieve de’ Saddi, nell’altare detto “della sepoltura” che si trova nella cripta.
Crescenziano fu il primo evangelizzatore dell’alta valle del Tevere. Pieve de’ Saddi è l’origine dellacomunità cristiana altotiberina, è la Prima Chiesa della diocesi di Città di Castello.
Durante la giornata si svolgerà una passeggiata guidata nella Foresta di Pietralunga, lungo la “Traccia del Drago”. Sarà celebrata la Santa Messa presso Pieve de’ Saddi, presieduta dal Vescovo di Città di Castello, con la presenza del Coro Polifonico del Comune di Pietralunga.
La chiesa, recentemente ristrutturata, è aperta TUTTI i giorni da giugno a settembre, e tutte le domeniche dal lunedì di Pasqua alla prima domenica di ottobre.
Per visite in altri giorni si può contattare il numero 380.5148148